Lievito d’amore

Una riflessione seria su quanto succede oggi, la voglia di chiamarsi fuori, cercare altre strade, di vicinanza, di piccolo gruppo, lenti cammini per individuare percorsi possibili.

E nello squallore del momento si ritrovano piccoli fiori di campo che brillano e si aprono, nonostante la stagione, non ostante il freddo.

Strade diverse da quelle che si aspettavamo, e anche l’associazione Stelle Cadenti, per l’arte contempornaea, dopo una lunga e faticosa storia di presenza attiva con scadenze precise nel campo delle manifestazioni d’arte e di cultura, i 15 anni della rassegna Stelle Cadenti ed i sei anni di rassegna della piccola editoria, anche di più se consideriamo le iniziative sparse che ci hanno accompagnato nel tempo prima di prendere una continuità diversa, resiste esplorando campi più o meno contigui, con alcuni punti fermi:

Intanto la scelta di restare al margine, per mantenere una libertà di azione e di giudizio. E poi la consapevolezza che l’arte è parte della vita e l’artista è vate e testimone del suo tempo, e che la sua sensibilità, il suo sguardo acuto ed a volte disincantato sono indispensabili a dire, testimoniare, muovere, smuovere. Essere insieme, ed andare per altre strade, ognuna ed ognuno mantenendo la propria identità, i cammini differenti, le scelte che ci accompagnano, ed insieme mantenere ponti di comunicazione legami, affetti, distacchi che si possono colamre per arrivare a riconscere in diversi modi e diversi luoghi che un altro mondo è possibile. Mi viene in mente l’immagine del lievito che fa gonfiare la pasta, e lentamente, con la lentezza delle cose naturali, la rende pronta per la cottura, per divenire il soffice pane del nostro nutrimento.

Incontrarsi in piccolo gruppo, parlare d’altro, ragionare su altro, e lasciar venir fuori le nostre potenzialità, le intuizioni, le emozioni.

Credo che la cifra di questo cammino, di questo cambiamento che ci portiamo dentro ad ogni passo sia un percorso d’amore, la riscoperta dell’alchimia dell’ascolto, dell’accoglienza, dei progetti che nascono dal fare insieme, del sottofondo di relazioni che sostengono i passi individuali, verso un nuovo cammino, verso un giorno più chiaro.

Amore, ricerca della radice dell’amore nella terra, nell’acqua, nel fuoco, nell’aria, con la consapevolezza che sta a noi proteggere, mantenre, rispettare amare. Amore che ci fa scegliere il BDS, boicottaggio per la Palestina, per relazioni più giuste, amore che ci suggerisce ora questa iniziativa che risponde a modo nostro all’ appello di One billion rising per la giustizia, la pace.

E quindi noi il 14 febbraio apriremo una mostra che è insieme d’arte e d’artigianato artistico, per dare visibilità e valore al lavoro delle donne, a relazioni umane positive, alla festa necessaria per costruire un mondo migliore.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Annunci

Informazioni su ragionandoci

scrittrice, artista, mi piace riflettere sulle cose, scrivo poesie, racconti, ci ragiono e ne scrivo... sono responsabile delle edizioni per l' associazione Stelle Cadenti
Questa voce è stata pubblicata in Arte contemporanea, Circolo cerimoniale, Donne, ragionamenti sul presente e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...