Ottico, e poi Azafran

Ottico, e Azafran…

Ebbene sì, alla fine il lunedi riusciamo ad andare dall’ ottico, Ottica Leonardo Da Vinci, Mario ha bisogno di occhiali che lo proteggano dalla luce troppo forte e adeguati ai problemi dei suoi occhi. Realizzate tutte le ricerche necessarie, l’ottico ci promette che saranno pronti entro dieci giorni. Finalmente alcune date precise, ed alcune indicazioni, che ci permettono di avviare dei programmi: resteremo nella selva ancora un giorno, per riposarci e sistemare il tutto, e poi partiremo per Valladolid, avendo lasciato da parte altri progetti un po’ vaghi di andare a Bacalar.

Per pranzo ci diamo appuntamento con Giovanna all’ Azafran,( Zafferano)  molto bello, naturale, un fiore di croco disegnato vicino all’insegna,  con una simpatica proprietaria. Un posto che avevo sognato tempo fa come uno dei luoghi dove avrei amato stare: ha un giardino rigoglioso in cui sono disposti i tavoli, e non posso non lasciarmi andare a fotografare il grande albero che con la sua presenza caratterizza il posto.

IMG_20151026_115738

Informazioni su ragionandoci

scrittrice, artista, mi piace riflettere sulle cose, scrivo poesie, racconti, ci ragiono e ne scrivo... sono responsabile delle edizioni per l' associazione Stelle Cadenti
Questa voce è stata pubblicata in Cronache dal Messico... e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...