Il muro e la vita

I muri imperano in questo nostro mondo sempre più chiuso, a cominciare da quello che divide la Palestina da ampie zone della sua terra, con la scusa di proteggere  Israele, a tutti i muri che si stanno costruendo per fermare l’ondata dei migranti. Anche tra Messico e Usa il nuovo presidente dice che vuole costruire un muro per fermare i migranti, quei migranti che da tutto il centro America attraversano tutto il Messico per arrivare al confine con gli Usa e cercare una possibilità di sopravvivenza nella terra dell’abbondanza. Vivendo qui in Messico si vede come questi popoli che vengono respinti e resi clandestini dalla prepotenza jankee, sono in realtà ampiamente usati e colonizzati. Non riesci a trovare un prodotto locale se non cercando di conoscere direttamente i produttori. Nei negozi trovi solamente i marchi internazionali, sia per il cibo che per le bevande, e anche per l’abbigliamento bisogna guardarsi bene in giro per trovare cose fatte in Messico invece che importate attraverso qualche catena. Il supermercato che incontro più spesso è la Bodega Aurera, che è della WalMart, quella stessa walmart che ha dichiarato che non venderà a immigrati clandestini negli Stati Uniti, ma viene qui a vendere “a casa loro”. A casa loro sono invece un gruppo di donne anziane che ogni giorno si avvicinano al treno che trasporta i migranti e forniscono pasti caldi, acqua e alimenti fondamentali, già pronti in sacchetti che vengono passati di mano in mano così che questi viaggiatori senza niente e osteggiati dalle autorità possano almeno avere un poco di cibo. All’inizio erano in poche, ora sono organizzate in gruppi e riescono a fornire molti più pasti a molta più gente. Una goccia nel mare? Forse, ma buon cibo vuol dire non perdere le forze, non ammalarsi, e il dono significa non sentirsi soli, recuperare speranza e coraggio.

Annunci

Informazioni su ragionandoci

scrittrice, artista, mi piace riflettere sulle cose, scrivo poesie, racconti, ci ragiono e ne scrivo... sono responsabile delle edizioni per l' associazione Stelle Cadenti
Questa voce è stata pubblicata in Cronache dal Messico..., Donne, x un nuovo mondo possibile e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...